INCHIOSTRI, ACRILICI E PUNTO LUNGO
Carte decorate e legature flessibili tratte da modelli storici - 2 - ILS0220
Torino, 29 febbraio - 1 Marzo 2020
Cristina Balbiano d'AramengoPaola Fagnola
225 EUR materiale incluso
PRENOTA QUESTO CORSO

Accedi per prenotare il corso
 
 
RegistratiRegistrati
Recupera le credenziali di accessoRecupera le credenziali di accesso


Due giornate dedicate alle carte decorate e alla legatura a punto lungo, per sperimentare tecniche contemporanee di decorazione della carta con l’utilizzo di inchiostri e colori acrilici
Le carte decorate con queste tecniche sono estremamente versatili e realizzabili con pochi strumenti per belle arti e bricolage, di facile reperibilità. Usando spatole, pennelli, rulli di spugna, oppure costruendo timbri in gomma EVA si possono realizzare carte decorate dall’aspetto contemporaneo ispirate a tecniche storiche e tradizionali come la monotipia, le carte silografate e spatolate.
 
Il punto lungo è uno dei più antichi metodi utilizzati per raccogliere pagine in una legatura, spesso per proteggere in modo semplice ma robusto carte d’archivio e fascicoli sparsi, fissandoli direttamente alla copertina. 
Il filo di cucitura rimane visibile all’esterno del libro, creando degli interessanti pattern grafici sul dorso. Sono infatti possibili molte varianti, che nei casi più elaborati possono includere incroci, tessiture, nodi; è anche possibile utilizzare fili di colori diversi. In ogni caso i fascicoli sono sostenuti in modo omogeneo e il volume si apre completamente e armonicamente.
Non viene utilizzato alcun adesivo.
 
Programma
Nella prima parte del corso verranno realizzate carte decorate con diverse tecniche e strumenti: spatole, rulli di spugna, pennelli. I partecipanti verranno guidati nella realizzazione di un timbro in gomma EVA da utilizzare per creare dei pattern decorativi sulle carte, con colori acrilici o inchiostri linoleografici.
 
Le carte realizzate verranno usate nella seconda parte del corso per realizzare le legature a punto lungo: i fascicoli, come da tradizione, vengono cuciti non su supporti ma direttamente sulla copertina, prevedendo fori di ancoraggio posizionati secondo pattern precisi che vengono riportati sui fascicoli e sul dorso del libro. Sarà possibile realizzare almeno due variazioni di cucitura, per sperimentare pattern differenti. 
 
A chi si rivolge
Il corso è per appassionati e professionisti di carta e di libri: calligrafi, illustratori, origamisti ma anche studenti, ricercatori e professionisti che si occupino di studiare e conservare i beni librari: conservatori, bibliotecari, librai antiquari, storici del libro, restauratori e studenti di queste discipline.
Non servono conoscenze pregresse: solo voglia di sperimentare.
 

Legatoria e Restauro - Percorsi del libro